Propaganda U13

Scoppola a Gordola e un pò di amaro in bocca

Diciamolo subito: lo Star 79 è squadra forte, fisicamente e tecnicamente, e sicuramente è la squadra contro la quale abbiamo avuto le più grandi difficoltà.
Il loro gioco veloce e basato sull’1 vs1 non ci ha lasciato scampo.

Detto questo però c’è grande amarezza fra i coach perchè, al di là della forza dell’avversario, la nostra squadra non è arrivata assolutamente pronta alla partita.
Per affrontare un campionato U13 e ancor di più un girone playoff con le migliori formazioni cantonali, è necessario prepararsi con i giusti tempi ed una rispettosa disponibilità verso compagni e coach.

Per Gordola siamo partiti e arrivati in 7 e già questo la diceva lunga su come poter affrontare una partita impegnativa come quella contro lo Star 79. I ragazzi arrivati direttamente in palestra dopo una levattaccia mattutina per partecipare ad un’ altra attività sportiva e dunque parecchio affaticati, non ha migliorato la situazione.

Digerire  quindi i 99 punti presi con queste premesse è parecchio difficile sia per i coach sia per i ragazzi che questa trasferta l’hanno presa con grande impegno e serietà.

Fatta la lunga premessa, assolutamente dovuta, due parole anche sulla partita che ha mostrato comunque alcune buone cose.

Fra le note positive la staffetta tra le nostre ragazze nel trascinare i compagni. Se con Lugano elite Giulia ha fatto da scudiera a Gordola la parte del leone è toccata a Cloe, vero punto di riferimento in campo e top scorer della squadra. Buona la prova di Samuele e di Carl che si è finalmente sbloccato riuscendo ad andare a punti con pregevoli movimenti d’attacco.
La difesa molto aggressiva dello Star ha messo invece parecchia pressione sui nostri portatori di palla e questo ha limitato non poco la nostra fase offensiva ma è stata anche una prova, per Tobia e compagni, su come affrontare i prossimi allenamenti per superare difese così asfissianti.

Star 79 – YB Stabio  122-23

Hanno giocato: Briccola 5, Gerosa 8, Dennler 1, Righetti 6, Giugno 2, Socchi 1, Tognetti, Cancer, Mazzali

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top